Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Praticare Mindfulness per Sconfiggere Ansia e Stress

Vivi la tua vita sempre di corsa, perennemente in stato di stress ed ansia? Allora, praticare Mindfulness, ti può aiutare a riacquistare l’equilibrio perduto.

Cosa è la Mindfulness

Mindfulness è la traduzione di “Sati“, che in lingua Pali, la lingua indiana utilizzata dal Buddha nei suoi insegnamenti, significa Consapevolezza. Una qualità sviluppabile attraverso la meditazione.

Praticare Mindfulness vuol dire Essere nel Qui ed Ora. Significa vivere nel Presente, momento dopo momento. Significa prestare attenzione al momento presente, con intenzione, in modo non giudicante.

Come avrai capito, il concetto di Mindfulness deriva da filosofie di stampo orientale come lo Zen, lo Yoga, la meditazione Vipassana ed altre. Discipline che avevano ed hanno in comune il portare attenzione al Presente ed alla propria interiorità.

Nasce negli anni settanta per merito del biologo statunitense Jon Kabat-Zinn, che crea questa disciplina, per aiutare le persone a fronteggiare stress ed ansia.

Praticare Mindfulness, vuol dire praticare la consapevolezza, la Presenza Mentale.

 

Vivere la vita e le situazioni

L’uomo medio vive una vita fatta di pensieri negativi. Vive nel futuro, preoccupandosene, o vive nel passato, dispiacendosene. Ma la vita è qui. La vita è nel momento presente, adesso.

I brutti momenti capitano a tutti. Il disagio e la sofferenza fanno parte della vita.

Praticare Mindfulness, significa vivere questi momenti. Non evitarli, ma affrontarli, abbracciarli e superarli. Significa non immedesimarsi con i propri pensieri. Dato che tu hai dei pensieri, ma non sei i tuoi pensieri.

Stai seguendo questa pratica quando sei consapevole del tuo respiro, quando poni attenzione a cosa e come mangi, quando sei consapevole dei tuoi movimenti. Lo fai quando ci sei. Quando sei a casa, nel momento presente.

 

Sconfiggere Ansia e Stress

Secondo studi recenti, la meditazione, riesce a ridurre fino ad eliminare l’ansia e lo stress del quotidiano. Riesce a stimolare la creatività, portando nel tempo addirittura ad un cambiamento strutturale del cervello. Ma come fa la semplice Presenza ad eliminare l’ansia?

Devi sapere che l’ansia e lo stress, sono stati d’animo. Un mix fra pensieri ed emozioni, che ci porta a vivere la nostra vita nel buio della sofferenza e del disagio.

Un certo stato d’animo, si attiva con certi pensieri.

Funziona più o meno così.

Per qualche motivo, abbiamo certi pensieri negativi. Questi pensieri, creano emozioni negative. Il mix di pensieri ed emozioni, crea uno stato d’animo corrispondente. Questo stato d’animo poi crea altri pensieri a lui compatibili, ed il ciclo si ripete e rafforza. Ecco come ci scaviamo la fossa. Sempre più giù.

Sicuramente avrai già provato a combattere questi pensieri. E’ normale averne ed è normale provarci. Avrai notato però, che più li combatti, più li alimenti. Se dai loro attenzione, dai loro energia. Non importa il fatto che la tua intenzione sia di eliminarli. Tu dai loro attenzione. Quindi dai loro energia e potere, dandogli la possibilità di governarti, come e più di prima.

Cosa fare allora?

Semplice. Stacca la spina.

Vivi nel Presente. Nel qui ed ora. E quando ti viene in mente un pensiero negativo, non combatterlo. Osservalo come fosse un qualcosa di non tuo che passa in quel momento nella tua mente. Adesso è lì. Subito dopo non c’è più.

Il praticare nel quotidiano questo distacco, ti aiuterà nel tempo a gestire quello che pensavi non si potesse gestire: le tue emozioni ed il tuo stato d’animo.

Per imparare a gestirti, dovrai però allenarti. A seguire alcuni esercizi che ti aiuteranno.

 

4 Esercizi per allenarsi

Ecco alcuni esercizi che puoi fare durante la giornata per “liberarti” e vivere nell’adesso:

1- Osserva gli Automatismi

Viviamo la nostra vita in automatico. Ci possiamo riservare però dei momenti di luce, di Presenza. Ad esempio, quando ti alzi la mattina e vai a lavarti i denti, mentre li lavi, poni attenzione a quello che stai facendo. Usa i tuoi sensi. Ascolta il rumore ed osserva l’acqua che scorre. Senti il contatto con lo spazzolino e con l’acqua. Ascolta le tue sensazioni interiori, le tue emozioni. Cosa senti? Come ti senti? Fai poi la stessa cosa mentre ti vesti.

2- Passeggia Consapevolmente

Se ti capita di passeggiare in un parco, poni attenzione e comincia ad osservare. Guarda quello che ti circonda. I colori, gli alberi, la natura. Senti il contatto delle piante dei piedi con il suolo. Senti la brezza del vento sul viso. E’ caldo o freddo? Ascolta le tue emozioni e sentiti.

3- Poni attenzione a quello che mangi

Siamo soliti mangiare in modo incontrollato, sotto stress ed ansia. Mangiamo cose sbagliate, nel modo sbagliato. Mentre pranzi invece, comincia a porre attenzione ai sapori del cibo. Sentine il contatto nella bocca. Fai attenzione ai colori, ai rumori. Osserva ed osservati. L’applicazione di questa pratica all’alimentazione, prende il nome di Mindful Eating.

4- Fai l’esercizio della Candela

Da fare la sera da solo. Siediti in una stanza buia ed accendi una candela. A questo punto, osserva la fiamma. Guardala nei suoi particolari. Osservane i colori. Guarda come si muove nell’aria e le forme che crea con il suo bruciare. La tua deve essere pura osservazione. Senza giudizio. Osserva la fiamma. Ti accorgerai che già dopo pochi secondi, ti verranno in mente dei pensieri. Lasciali andare. Lasciali scorrere. L’obiettivo è osservare senza giudizio la fiamma della candela. Con questo esercizio imparerai a gestire i tuoi pensieri. Imparerai a lasciarli andare. A non esserne coinvolto. Da fare per circa 10 minuti.

 

Cosa penso della Mindfulness

Niente di nuovo sotto il sole.

Praticare Mindfulness non è altro che praticare Zen nel quotidiano. E’ Presenza Mentale. E’ essere centrati su di sè. E’ essere soggetto della situazione e non oggetto.

Contro

E’ semplicemente una nuova etichetta data a delle tecniche e filosofie già presenti da migliaia di anni. Da questo punto di vista il “brand” Mindfulness non mi piace. Mi sembra un modo rapido e commerciale di fare profitti, all’americana. Prendi delle tecniche che esistono già, le raccogli insieme e dai loro un nuovo nome.

Pro

D’altro canto, l’avvento di questa moda, porta anche a chi non interessano le filosofie orientali una nuova attenzione a questo salutare modo di essere/esserci. Lo Zen non è per tutti. Sono pochi quelli che praticherebbero questa disciplina o similari. Considerando invece la novità, possono essere molti a praticare la Mindfulness, traendone gli indiscussi benefici.

 

Conclusioni

Che tu la chiami Mindfulness, Meditazione Quotidiana, Vivere Consapevolmente o Presenza Mentale, questo Atteggiamento alla Vita, secondo me è e rimane la Base del proprio Sviluppo Personale.

Se sei Presente, significa che hai il controllo di te. Significa che puoi agire come protagonista della tua vita. Per avere autostima, per sedurre , per superare i tuoi condizionamenti, per diventare un leaderper vivere da Uomo.

 

Tu cosa ne pensi? Conoscevi questa pratica? Scrivi pure la tua opinione nei commenti…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Tagged on:         
Altro... Ansia, Mindful Eating
Superare la timidezza
2 Tecniche per Superare la Timidezza

Chiudi